Training al Riconoscimento della Manipolazione Psicologica

manipolazione piscologica affettiva piscologo firenze

L'Aiuto di uno Psicologo in Caso di Manipolazione Psicologica

Da una prospettiva scientifica il concetto di manipolazione psicologica non è univocamente definito, ma intuitivamente tutti noi ne abbiamo un’idea, più o meno corrispondente alla capacità di indurre uno o più soggetti a atteggiamenti, pensieri o comportamenti tramite tecniche ingannevoli o comunque capaci di modificare l’opinione del soggetto a sua insaputa.
Il confine tra manipolazione e tecniche argomentative, persuasive o di marketing è talvolta labile. Una buona discriminante è domandarsi se la comunicazione ricevuta lascia sufficiente spazio allo spirito critico del soggetto o se, viceversa, fa pressioni affinché esso venga aggirato e in tal modo opinioni e comportamenti siano indirizzati nella direzione voluta.
Più semplice è distinguere tra coercizione e manipolazione. La prima fa pressioni su un comportamento minacciando, più o meno esplicitamente ripercussioni a chi non vi si adegua. In tal caso il soggetto è pienamente consapevole dell’imposizione subita. Una manipolazione è invece ben più subdola, interviene sui fattori su cui si basa l’atteggiamento, e il soggetto non è spesso consapevole che la sta subendo. Anche se spesso ha la sensazione, più o meno indefinita, che qualcosa non va come dovrebbe andare.

Tecniche di Manipolazione
Difendersi dalla Manipolazione
La Manipolazione Affettiva
Training al riconoscimento della Manipolazione Psicologicae

Tecniche di Manipolazione

Molte tecniche, tra cui quelle di tipo persuasivo, di PNL (programmazione neurolinguistica), ipnotiche, di marketing o di propaganda, e perfino quelle cosiddette di brainwashing (come da parte di alcune sette, o studiate dal celeberrimo progetto MK-Ultra, la cui realtà è storicamente accertata), possono essere usate a fini manipolativi, e troppo spesso purtroppo lo sono. Ma anche alcuni soggetti affetti da disturbo narcisistico di personalità, o francamente psicopatici, pur non avendo alcuna conoscenza esplicita delle suddette tecniche di manipolazione, hanno spontaneamente affinato capacità manipolatorie cui ricorrono abitualmente.

Difendersi dalla Manipolazione

Per difendersi della manipolazione l’unico antidoto è la consapevolezza. Più si conosceranno le strategie manipolatorie più si imparerà a riconoscerle quando messe in atto e non se ne cadrà vittima. Sia che le si subisca all’interno di una relazione disfunzionale, che nei casi in cui a metterle in atto sia un venditore troppo intraprendente, o addirittura vi ricorrano delle istituzioni governative.
Quest’ultima ipotesi è la più difficile da accettare, tuttavia la storia è piena di esempi, tra i più recenti è stato accertato che le persecuzioni della minoranza in Myanmar della minoranza Rohyngya è stata pianificata dal governo birmano manipolando deliberatamente l’opinione pubblica su Facebook. Il dono della distanza geografica e culturale ci consente di rilevare più facilmente le manipolazioni subite da altri popoli. Non dovremmo tuttavia peccare di arroganza e ritenere le nostre democrazie totalmente immuni da ogni rischio, meglio ascoltare il celebre monito di Popper, “il prezzo della libertà è l’eterna vigilanza”.
Più facile ad ogni modo osservare i quotidiani tentativi di manipolazione insiti nelle tecniche di vendita. Tra le più note ci sono certamente la tecnica della scarsità e urgenza (solo per i primi 10 clienti e unicamente oggi), la tecnica dell’ancoraggio (associare un gesto, ad esempio toccare la spalla, a un momento piacevole, come chiedere al cliente di parlare del paese di origine, per poi ripetere lo stesso gesto mentre si tenta di convincerlo a firmare un contratto impegnativo) o la tecnica del “piede nella porta” (dopo aver dato il consenso su una piccola cosa si è più disponibili ad accettare un impegno più gravoso). Ma le tecniche di manipolazione sono moltissime, sono insegnate in corsi della durata di più settimane e ne sono colmi interi volumi. Il danno derivante dall’essere indotti ad acquistare beni non richiesti potrà non essere sentito come ingente, ma nondimeno si tratta di circostanze nelle quali si è vittime di una manipolazione psicologica.

La Manipolazione Affettiva

All’interno di una relazione con una persona manipolativa le conseguenze possono essere ben peggiori, giungendo a farci sentire annichiliti. Non sempre tuttavia sentirsi annichiliti significa che l’altra persona ci sta manipolando. È anche possibile che la sensazione derivi da proprie carenze di autostima, da proiezioni sull’altro di proprie questioni emotive non risolte, o da altri aspetti che dovranno essere analizzati. In questi casi la lettura di articoli semplicistici dai titoli accattivanti del tipo “come difendersi da un manipolatore affettivo” rischierà di fare più danni che altro. La manipolazione affettiva esiste, certamente, ma si riscontra quasi sempre in situazioni di codipendenza che mal si prestano a essere gestite in assenza di un serio percorso psicologico.
La durata del percorso dipenderà naturalmente dalle specifiche esigenze di approfondimento e, nei casi se ne sospetti l’esistenza all’interno di una relazione, dovrà necessariamente essere affiancata da una specifica consulenza psicologica. Diversamente sarà possibile pianificare insieme un percorso di studio guidato, anche di poche sedute.

Training al riconoscimento della Manipolazione Psicologica a Firenze

Come Psicologo a Firenze offro percorsi di Sostegno per riconoscere e gestire la Manipolazione Psicologica presso il mio studio in Via Angelo Tavanti, 18 a Firenze (Zona Statuto/Rifredi).
Lo studio è facilmente raggiungibile in Tramvia (T1 – fermata “Poggetto”) ed è proprio davanti al parcheggio della Coop di Piazza Leopoldo, attualmente gratuito.

Sono disponibile telefonicamente al 3534143916 (durante le sedute non posso rispondere, per cui lasciate un messaggio e vi contatterò appena possibile) o via mail a psicologotangocci@gmail.com.

Chiamami